Oggetto della mail: Fucili e Mandolino 27 gen 2020, FLC CGIL Catania Gent.mo/ma DS, La FLC-CGIL di Catania con il “ Museo storico dello sbarco in Sicilia 1943” di Catania e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania, in occasione del Giorno della Memoria, presenta il libro “Fucili e mandolino” di Carmen Coco, edito da Algra Editore . L’evento si terrà nel pomeriggio del 27 gennaio, presso la sala E1 del centro fieristico “Le Ciminiere” adiacente all’area museale. “Fucili e mandolino” narra la storia di un soldato semplice che parte da Catania nel 1940 e ne fa ritorno dopo tre anni, trascorsi quasi interamente nei campi di prigionia tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale. La FLC CGIL ritiene che il romanzo è una delle testimonianze di tanti nostri soldati, circa 800.000, catturati come prigionieri di guerra, “internati militari italiani” (IMI), privandoli delle tutele garantite ai prigionieri dalla Convenzione di Ginevra, sottraendoli alla protezione della Croce Rossa Internazionale e obbligandoli al lavoro. Carmen Coco raccoglie i racconti della prigionia nei lager del padre per ricordare l’amato genitore, ma soprattutto perché ritiene che sapere e ricordare siano un obbligo tanto come genitore quanto come insegnante. La FLC CGIL che assume la pace, il ripudio della guerra ed il rifiuto della violenza quali valori fondativi della propria identità, si propone anche di estendere la tutela e la rappresentanza di tutte le persone che operano nella pluralità dei settori dell’educazione, dell’istruzione, della formazione e della ricerca, nella giornata del 27 Gennaio e intende promuovere questa presentazione giudicata funzionale ad un più ampio progetto educativo che auspica alla pace tra i popoli e la memoria per l’Olocausto che ha colpito l’Europa e il mondo. Olocausto che purtroppo è ancora vissuto da tanti popoli oppressi e perseguitati nel mondo, per ragioni di ordine politico, razziale, nazionale, etnico, culturale, religioso. Ricordare e non dimenticare, il 27 gennaio è il Giorno della Memoria, occasione per commemorare le vittime dell’Olocausto ed i sopravvissuti che proprio in questa giornata del 1945 furono liberati dal campo di concentramento di Auschwitz dalle truppe dell’Armata Rossa. Per quanto sopra esposto, l’attendiamo al nostro evento e auspichiamo la partecipazione dei suoi alunni o/e degli studenti oltre al corpo docenti della scuola da Lei diretta. La preghiamo di estendere la presente mail a tutta la sua scuola. Cordiali saluti. Segreteria FLC CGIL di Catania FLC CGIL Catania Via Armando Diaz, 70 – 95123 Catania 095 321880 – catania@flcgil.it – www.flcgilcatania.it

Oggetto della mail: Fucili e Mandolino 27 gen 2020, FLC CGIL Catania

Gent.mo/ma DS,

La FLC-CGIL di Catania con il “ Museo storico dello sbarco in Sicilia 1943” di Catania e l’Istituto Superiore di Studi Musicali Vincenzo Bellini di Catania, in occasione del Giorno della Memoria, presenta il libro “Fucili e mandolino” di Carmen Coco, edito da Algra Editore .

L’evento si terrà nel pomeriggio del 27 gennaio, presso la sala E1 del centro fieristico “Le Ciminiere” adiacente all’area museale.

“Fucili e mandolino” narra la storia di un soldato semplice che parte da Catania nel 1940 e ne fa ritorno dopo tre anni, trascorsi quasi interamente nei campi di prigionia tedeschi durante la Seconda Guerra Mondiale.

La FLC CGIL ritiene che il romanzo è una delle testimonianze di tanti nostri soldati, circa 800.000, catturati come prigionieri di guerra, “internati militari italiani” (IMI), privandoli delle tutele garantite ai prigionieri dalla Convenzione di Ginevra, sottraendoli alla protezione della Croce Rossa Internazionale e obbligandoli al lavoro.

Carmen Coco raccoglie i racconti della prigionia nei lager del padre per ricordare l’amato genitore, ma soprattutto perché ritiene che sapere e ricordare siano un obbligo tanto come genitore quanto come insegnante.

La FLC CGIL che assume la pace, il ripudio della guerra ed il rifiuto della violenza quali valori fondativi della propria identità, si propone anche di estendere la tutela e la rappresentanza di tutte le persone che operano nella pluralità dei settori dell’educazione, dell’istruzione, della formazione e della ricerca, nella giornata del 27 Gennaio e intende promuovere questa presentazione giudicata funzionale ad un più ampio progetto educativo che auspica alla pace tra i popoli e la memoria per l’Olocausto che ha colpito l’Europa e il mondo. Olocausto che purtroppo è ancora vissuto da tanti popoli oppressi e perseguitati nel mondo, per ragioni di ordine politico, razziale, nazionale, etnico, culturale, religioso.

Ricordare e non dimenticare, il 27 gennaio è il Giorno della Memoria, occasione per commemorare le vittime dell’Olocausto ed i sopravvissuti che proprio in questa giornata del 1945 furono liberati dal campo di concentramento di Auschwitz dalle truppe dell’Armata Rossa.

Per quanto sopra esposto, l’attendiamo al nostro evento e auspichiamo la partecipazione dei suoi alunni o/e degli studenti oltre al corpo docenti della scuola da Lei diretta. La preghiamo di estendere la presente mail a tutta la sua scuola.

Cordiali saluti.

Segreteria FLC CGIL di Catania

FLC CGIL Catania

Via Armando Diaz, 70 – 95123 Catania

095 321880 – catania@flcgil.itwww.flcgilcatania.it

119 visite

I commenti sono chiusi.